Al BeeInclusion Day premiata la vera abilità

Si è tenuto il 21 gennaio 2019 presso Palazzo Rospigliosi a Roma, il primo BeeInclusion Day, che ha dato voce e valorizzato tutte quelle eccellenze che hanno superato limiti e barriere portando avanti e promuovendo concretamente il concetto di inclusione sociale e “La Vera Abilità”.
La serata, condotta magistralmente dalla Giornalista Rai1 Camilla Nata e dal conduttore La7 Anthony Peth, ha alternato momenti impegnati a break gastronomici: ad accogliere gli ospiti il progetto solidale “Panettoni Stellati” con lo Chef Simone Strano e il Maestro Pasticcere Ciro Chiazzolino, subito prima del workshop Digital communities for Inclusion aperto dal saluto delle istituzioni portato dal Disability Manager del Comune di RomaAndrea Venuto, e in cui Carlo Rossetti (AISA Lazio Onlus), Aldo Piatti (UPKL), Marco Rinelli (GeckoWay Srl) e Francesco Cannadoro (Diario di un padre fortunato) hanno raccolto delle riflessioni sul tema dei nuovi servizi digitali al servizio dell’inclusione sociale; in seguito, la premiazione “La Vera Abilità“, un momento di riflessione e celebrazione di tante Eccellenze che si battono ogni giorno per dare supporto e fornire soluzioni al mondo della disabilità.

Fra i premiati, Gabriele Di Bello, protagonista della fiction televisiva Rai “Nessuno è perfetto“; Chiara Giacomin, autrice e blogger di “Noi Contro Questa Cosa Senza Nome“; Gabriella Triunfo, una madre coraggio, che ha deciso di adottare un bimbo affetto dalla sindrome di down; Salvatore Vaccaro, non vedente instancabile esperto della Comunicazione; ed ancora Iacopo Melio, giovane giornalista insignito della carica di Cavaliere dell’Ordine al Merito dal presidente Mattarella, che, con il suo movimento #vorreiprendereiltreno sensibilizza milioni di italiani con iniziative, lotte per i diritti civili e una presenza online e televisiva puntuale ed impeccabile; Arturo Mariani, incredibile calciatore e blogger, che racconta con tenacia ed entusiasmo ogni giorno le sue avventure di atleta; il team di Fight The Stroke, associazione che supporta le famiglie con figli da 0 a 35 anni colpiti da ictus, fondata da Francesca Fedeli e Roberto D’Angelo e rappresentati, per l’occasione, da Luca Bazzoli di Ashoka Italia; il team del Santa Lucia Basket, progetto romano in continua crescita, che forma talenti e mira a collaborare costantemente con famiglie, comunità, scuole e istituzioni territoriali, divenendo uno strumento di promozione e di inclusione sociale. Ed infine lo stesso Francesco Cannadoro, partecipante del workshop ed autore del blog “Diario di un Padre Fortunato“, e Special Olympics Italia – rappresentata dal direttore nazionale Alessandra Palazzotti – in quanto grandissima realtà presente in tutto il mondo che permette a ragazzi con e senza disabilità di partecipare a discipline sportive senza alcuna discriminazione.
Firme della serata 2 grandi protagonisti del Made in Italy d’Eccellenza, la Stilista d’Alta Moda Sabrina Persechino e il Maestro Marco Orlandi che ha appositamente creato un’opera dal titolo “Ti proteggerò” per i premiati.
I saluti e i ringraziamenti sono stati a cura della co-founder e CFO di GeckoWay Srl Eugenia Pastori, che ha sottolineato l’importanza di ogni singolo membro del proprio team, in un progetto che richiede profonda attenzione e sensibilità per i temi affrontati.
GeckoWay Srl con il suo progetto BeeInclusion.com è già stata protagonista, negli scorsi mesi, dello Startup Tour per Telethon, e si prepara ora, sotto la guida dei due imprenditori Eugenia Pastori e Marco Rinelli, a raggiungere obiettivi di internazionalizzazione mirati alla crescita del brand, ad una sempre più fitta mappatura delle onlus e dei servizi no profit in Europa e nel mondo, nonché ad indicizzare quanti più servizi accessibili per diventare il più grande motore di ricerca al mondo al servizio dell’inclusione.